Il Teatro Dal Verme tona ad essere un cinema con I monelli - Teatro Dal Verme

Il Teatro Dal Verme tona ad essere un cinema con I monelli

Milano, Teatro Dal Verme, ore 16
domenica 26 febbraio – The Kid
domenica 12 marzo – The General
domenica 16 aprile  – Trilogia rossiniana
domenica 7 maggio – The music box e Liberty
domenica 28 maggio – Sherlock Jr.

La magia del cinema muto su grande schermo, con la musica dal vivo eseguita dei Pomeriggi Musicali, torna anche quest’anno al Teatro Dal Verme: domenica 26 febbraio si apre infatti la nuova rassegna I monelli dedicata ai grandi poeti della comicità dell’epoca del muto, organizzata in collaborazione con Cineteca di Milano.

La visione di un capolavoro del cinema muto con la colonna sonora dal vivo è una delle forme di spettacolo più alla moda degli ultimi anni: in tutto il mondo, le sale da concerto hanno sempre più riaperto le porte al cinema, permettendo ad alcune pellicole oggi mitiche di rivivere, spesso dopo un accurato lavoro di restauro, davanti a un pubblico moderno. Così è stato nel 2022 al Teatro Dal Verme – tornato eccezionalmente ad essere un cinema – con il festival Chaplin e adesso tutto è pronto per questo nuovo ciclo che accosta pellicole iconiche del cinema del Novecento, insieme all’emozionante esecuzione delle musiche originali dal vivo da parte dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali: un’esperienza imperdibile per cinque domeniche, da vivere a tutte le età.

Si inizia il 26 febbraio 2023 con The Kid (Il monello) primo lungometraggio di Charlie Chaplin del 1921 e suo capolavoro, sul podio la bacchetta di fiducia della Fondazione Chaplin, Timothy Brock che torna anche per l’appuntamento successivo, il 12 marzo, The General (Come vinsi la guerra) di e con Buster Keaton, inserito dall’American Film Institute al diciottesimo posto della classifica dei cento migliori film americani di tutti i tempi. Per il terzo appuntamento (16 aprile) un lavoro più recente, la cosiddetta Trilogia rossiniana: tre film di animazione creati da Emanuele Luzzati e Giulio Gianini su musiche di Gioachino Rossini (quello della Gazza ladra ebbe la nomination all’Oscar 1965 e il Nastro d’Argento) dirette da Alessandro Cadario. Di Stanlio e Ollio, il 7 maggio, saranno proposti The music box (La scala musicale), vincitore del Premio Oscar nel 1932 e Liberty (Libertà), sul podio sempre Cadario. Chiude il ciclo, il 28 maggio con il giovane Alberto Maniaci sul podio, Sherlock Jr(La palla nº 13) di e con Buster Keaton che il «Time» considera tra i cento film migliori di sempre e che racconta il sogni di un proiezionista di diventare detective proprio come il celebre Sherlock Holmes.