Le date

Sala Grande
giovedì 20 aprile 2006
Ore: 21:00

Giovedì 20 aprile, ore 21 – Teatro dal Verme di Milano

Direttore:
Francesco Di Mauro


Pianoforte:
Giuseppe Andoloro

ORCHESTRA DEL TEATRO OLIMPICO DI VICENZA
Aldo Finzi
Infinito
Johannes Brahms
Concerto n. 1 op. 15 in Re minore per pianoforte e orchestra
Sinfonia n.2 op. 73 in Re maggiore

 

Francesco Di Mauro – Direttore d’orchestra
Nominato nel 2001 Coordinatore alla Direzione Artistica dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, la più importante istituzione concertistico-orchestrale italiana, ha maturato, nel corso di questi ultimi anni, una vasta esperienza nella gestione amministrativa ed artistica di grandi masse orchestrali. Nel 1999 ottiene la sua prima nomina come Direttore Stabile dell’Orchestra Sinfonica Statale di Pazardjik della Bulgaria, con la quale realizza una serie di importanti tournées e nell’autunno del 2000 è nominato Primo Direttore Ospite Principale del teatro Bergeries di Parigi. Vanta una ricca ed intensa attività direttoriale iniziata dopo il conseguimento del Diploma e del primo premio con medaglia d’oro in Direzione d’Orchestra conseguito presso il Conservatorio di Parigi sotto la guida di celebri maestri come Sergiu Celibidache e Henri- Claude Fantapié. Dirige regolarmente importanti orchestre operistiche, sinfoniche e da camera in Italia, Francia, Germania, Svizzera, Spagna, Croazia, Portogallo, Australia, Russia, Bulgaria, Argentina, Brasile, Stati Uniti, etc . Tra i suoi più recenti successi la direzione del Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini al Festival di Metaponto del Don Carlos di Giuseppe Verdi al Teatro dell’Opera di Zagabria, la direzione del concerto sinfonico in commemorazione della strage del 2 agosto 1980, trasmesso in diretta mondiale da Radio Tre e da Rai Tre con l’Orchestra Sinfonica “Arturo Toscanini” di Parma, del concerto sinfonico in memoria della strage di Piazza Fontana con l’Orchestra Filarmonica di Torino e di due tournées con l’Orchestra Sinfonica Siciliana .La sua carriera internazionale si sta sviluppando con impegni presso prestigiose istituzioni musicali come il Teatro Nazionale dell’Opera di Zagabria, Teatro dell’Opera Nazionale da Camera di Varsavia, l’Orchestra Filarmonica di Cracovia, l’Orchestra Filarmonica di Poznan, l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, l’Orchestra della Radio Televisione di Sofia, l’Orchestra Filarmonica Nazionale Ucraina di Kiev, l’Orchestra Sinfonica della Tonhalle di Zurigo, l’Orchestra da Camera di Mannheim, l’Orchestra Filarmonica Toscanini di Parma, l’Orchestra Sinfonica di Denver, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra Sinfonica di Oporto eccS. Intensa anche l’attività sul versante discografico con la prossima uscita di due CD con musiche di Pizzetti e Rota cui si aggiungeranno: l’integrale delle Sinfonie di Berwald (Orchestra Filarmonica della Radio Televisione Bulgara); le sinfonie nn. 5,6,7,8 di Schubert (Filarmonica di Kiev); Carmen (l’Orchestra Filarmonica di Bucarest).Vanta nel proprio repertorio più di 40 titoli operistici tra i quali: La Sonnambula, Norma, Don Pasquale, Il Barbiere di Siviglia, La scala di Seta,L’Italiana in Algeri, Aida, Attila, Don Carlos, Ernani, Falstaff, I Lombardi alla prima crociata, Il Trovatore, La battaglia di Legnano, La Traviata, Rigoletto, Simon Boccanegra, Un Ballo in maschera, Cavalleria rusticana, I Pagliacci, Tosca, La Bohème, Turandot, Suor Angelica, Gianni Schicchi, Il Tabarro, Carmen. È, inoltre, in possesso del Diploma in Violino e di quello in Viola conseguiti con il massimo dei voti, rispettivamente presso il Conservatorio “A. Corelli” di Messina e il Conservatorio di Parigi.. Si è perfezionato in Viola con Libor Novacek e Gérard Caussé ed ha completato la sua formazione conseguendo i diplomi n Composizione ed Analisi sotto la guida di Robert Rudolf e Philippe Capdenat.

Giuseppe Andaloro – Pianista
Nato a Palermo nel 1982, dotato di un eccezionale talento musicale, si è esibito nel suo primo recital pubblico a soli sette anni e a otto ha debuttato al concerto dei vincitori del concorso pianistico nazionale “Città di Messina”. Svolge da diversi anni un’appassionata carriera concertistica internazionale, esibendosi in recital e con orchestra oltre che in duo e in formazione da camera. Si è formato con il Pianista Sergio Fiorentino e, sotto la guida del Mº Vincenzo Balzani, si è diplomato giovanissimo con lode e menzione speciale, al Conservatorio di Milano, dove in seguito ha completato gli studi di perfezionamento. Primo premio al “55º Busoni 2005” di Bolzano, al “5th London 2002” (Inghilterra), al “1st Sendai 2001” (Giappone), al “19º Casella 2001” di Napoli, al “18º Premio Venezia 2001”, al “17º Cidade do Porto 2000” (Portogallo) e in numerosi altri prestigiosi concorsi pianistici nazionali e internazionali, con un repertorio che spazia da Bach ed Haendel fino a Messiaen e Ligeti, si è esibito come solista in rinomati festival musicali, dal Salzburg FestSpiele, International Chopin Festival Duszniki Zdroj, Rittergut Bennigsen Festival di Hannover, al FestSpiele Mecklenburg-Vorpommern, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Young Music Festival di Praga, Katya Popova Festival di Pleven, Todi Festival e Perugia Classico, e presso istituzioni musicali, sale da concerto e auditorium tra i più prestigiosi, tra cui Großes Saal e Wiener Saal del Mozarteum di Salisburgo, Royal Festival Hall e Queen Elizabeth Hall di Londra, Palais des Arts, Salle Gaveau, Pavillon Baltard e Salle Cortot di Parigi, Bass Performance Hall di Forth Wort, Metropolitan Art Museum, Sumida Triphony Hall e Casals Hall di Tokyo, Kjtara Hall di Sapporo, Phoenix Hall di Osaka, Concert Hall e Grand Hall di Sendai, City Hall e Music Hall di Hong Kong, Auditorium Santa Cecilia di Roma, Sala Verdi di Milano, Sala Scarlatti di Napoli, Teatro Malibran di Venezia, Auditòrios do Rivoli di Porto, Philharmonia di Cracovia, Dvořák Hall di Praga, Theatre Mohammed di Rabat, Museum Recanati Auditorium di Tel Aviv, Old Mutual Hall di Pretoria, Auditòrio Sodre di Montevideo. Ha suonato in tournèe con la London Philharmonic Orchestra, la London Mozart Players, la Kracow Philharmonic, la Filarmonica ‘Haydn’ di Trento e Bolzano, la Filarmonica di Roma e del Lazio, la Sapporo Philharmonic, la Sendai Philharmonic, la Filarmonica Nacional do Porto, e ha collaborato con numerose altre orchestre, tra cui la Filarmonica del Teatro San Carlo, la Filarmonica di Padova e del Veneto, la Nuova Orchestra Scarlatti di Napoli, la Filarmonica del Conservatorio di Milano, la Czech National Orchestra, la Miskolc Philharmonic, la Latvian Philharmonic, la Moldova Symphony. Inoltre, si è esibito in duo e in formazione da camera con diversi artisti, tra cui i violinisti Sarah Chang, Tatsuo Nishie, Anna Tifu, Roderic von Benningsen (cello). Alcune sue esecuzioni sono state trasmesse da ‘Radio Allegro’ di Johannesburg, ‘RTSI’ di Lugano, ‘Radiodifusao Portoguesa’, ‘NHK-BS2’ di Tokyo, ‘Radio France’, ‘Rai RadioTre’. Tiene delle masterclasses presso la “Togiwaki Gakuen High School” di Sendai e viene invitato come componente di giuria in concorsi di musica nazionali e internazionali. É anche attivo come compositore e direttore d’orchestra: alcune sue opere, recentemente eseguite in Giappone sotto la sua direzione e con la partecipazione della celebre formazione vocale “Green Wood Harmony Choir”, hanno riscosso favorevoli apprezzamenti sia di pubblico che di critica. Ha inciso per la “Suonare Records’, per la Fontec (duo col violinista T. Nishie) e di recente ha registrato un cd per la Naxos con musiche di Liszt. Tra i prossimi impegni: tournée con i Berliner, recitals col violinista Sergej Krylov, debutto al KlavierFestival Ruhr (Germania) e numerosi recital e concerti in Europa, USA e Giappone

ORCHESTRA DEL TEATRO OLIMPICO DI VICENZA
L’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenzanasce nel 1990 raccogliendo l’esperienza di precedenti formazioni cittadine risalenti al 1979, e riunendo alcuni tra i migliori musicisti della città e del Veneto. La duttilità del suo organico consente all’orchestra di affrontare repertori di periodi storici e stili diversi, sviluppando una maturità che l’ha portata ad ottenere continui e significativi consensi di pubblico e critica.

Il Festival primaverile “Il Suono dell’Olimpico” presso il Teatro Olimpico è l’appuntamento principale della programmazione sinfonica e prevede la partecipazione di direttori e solisti di caratura internazionale. Ha al suo attivo una serie di importanti collaborazioni con direttori quali Peter Maag, Massimo De Bernart, Paul Angerer, Umberto Benedetti Michelangeli, Marc Andreae, Donato Renzetti, Daniel Lipton, Giancarlo De Lorenzo, Mats Liliefort, e con solisti come Alexander Lonquic, Benedetto Lupo, Joaquin Achucarro, Maria Tipo, Antonio Ballista, José Carreras, Cecilia Gasdia, Renato Bruson, Denia Mazzola Gavazzeni, Claudio Desderi, Mario Brunello, Giovanni Guglielmo, Jean Guillou, Narciso Yepes, Jean-Marc Luisada, Milan Turkovic, Hansjorg Schellenberger, Giuliano Carmignola, Shlomo Mintz, Phillippe Entremont, Nazzareno Carusi. Eseguendo musiche del nostro tempo, significativi e prestigiosi sono stati gli incontri con Astor Piazzolla, Enrico Rava , Ralph Towner e Lee Konitz.

L’orchestra si è esibita nelle prinicipali sale italiane ed europee, partecipando regolarmente ai più importanti Festivals.

Recentemente è stata invitata ad esibirsi a New York presso la Barge Music e nel marzo di quest’anno ha debuttato alla Carnegie Hall.

Numerose le sue registrazioni per la Radio e la Televisione Italiana.

Sono da ricordare inoltre le partecipazioni al “Ciclo di Spettacoli Classici” al Teatro Olimpico con l’esecuzione di musiche di scena come “Proserpina” di C. Eberwein su testo di Goethe (nel 1999),”Edipo a Colono” di F. Mendelssohn su testo di Sofocle (nel 2000), “Medea” di Yiri Benda su testo di F. Friedrich Wilhelm Gotter (nel 2001) e nel 2002, regia di Carlo Terrani, “Arianna a Nasso” di Y. Benda con Rossella Falk.

L’Orchestra si è esibita con successo in Francia, nell’ambito del Festival del Cinema di Annecy; ha inciso un DVD con musiche di Beethoven che è stato diffuso nei canali satellitari europei specializzati nelle trasmissioni di musica classica ed haeseguito le nove sinfonie di Beethoven; ha preso parte con grande successo in Francia al Festival”Avignone Città europea della Cultura per l’anno 2000″. Nell’ambito dello spettacolo “A l’aube des dieux” (All’alba degli dei), ha presentato il Requiem di Antonin Dvorak nella suggestiva cornice del Palazzo dei Papi.

Ha realizzato la prima esecuzione in tempi moderni della cantata L’Oracolo del Vaticano di B. Galuppi su testo di C. Goldoni; si è esibitanel Teatromunicipale di Pforzheimcon grande successo di pubblico e criticaed è stata invitata a Tolosa nell’ambito dei concerti organizzati dal Consolato Italiano.

DirettorePrincipale ed Artistico è il M° Giancarlo De Lorenzo

Segretario Artistico M° Roberto De Maio

Il Cast

Direttore: Francesco Di Mauro