Le date

Sala Grande
mercoledì 11 dicembre 2013
Ore: 20:30

Note

OPERA SAN FRANCESCO PER I POVERI ONLUS
Nella tradizione milanese, Opera San Francesco per i Poveri è innanzitutto “mensa”. La sua nascita risale al 1959, esito di uno sviluppo dell’attività di accoglienza dei poveri svolta da lungo tempo presso la portineria del convento dei Frati Cappuccini di viale Piave in Milano. I servizi di OSF si sono negli anni diversificati e all’iniziale distribuzione del cibo se ne sono aggiunti anche altri. A chi è in condizione di bisogno Opera San Francesco offre gratuitamente il proprio aiuto e assicura vitto, indumenti, docce, cure mediche, oltre a servizi di ascolto e orientamento relativi a problemi di integrazione sociale. Tutti i servizi di OSF hanno come fine non solo quello di rispondere ai bisogni primari, ma anche quello di promuovere, ogni giorno di più, la dignità dell’uomo. Opera San Francesco si regge unicamente sulle donazioni di privati e aziende e sull’intervento di oltre 700 volontari presenti in tutti i servizi, dei quali 170 tra medici, infermieri e farmacisti. Da oltre cinquant’anni OSF continua ad essere un punto di riferimento per i poveri della città. Per queste persone Opera San Francesco vuole essere un porto sicuro e riuscire, attraverso il proprio lavoro quotidiano di accoglienza e di aiuto concreto, a ridare speranza e a far rinascere in loro le motivazioni per ricostruirsi un futuro. www.operasanfrancesco.it

MASSIMO QUARTA – Violinista e Direttore Musicale dell’Orchestra Rossini di Pesaro
Dopo aver studiato violino al Conservatorio T. Schipa di Lecce, prosegue con Beatrice Antonioni al Conservatorio S. Cecilia di Roma e si perfeziona con Salvatore Accardo, Ruggero Ricci, Pavel Vernikov e Abram Shtern. Nel 1991 vince il Concorso Internazionale di Violino N. Paganini di Genova, primo italiano a ottenere questo riconoscimento dopo la vittoria di Salvatore Accardo del 1958. Il successo legato a questo importante riconoscimento lo porta a esibirsi per le più prestigiose istituzioni concertistiche, tra cui la Philharmonie di Berlino, il Théâtre du Châtelet di Parigi, la Great Hall of the Conservatory di Mosca, il Teatro alla Scala di Milano, con direttori come Myun Wun Chung, Christian Thielemann, Daniele Gatti, Daniel Harding. Negli ultimi anni ha gradualmente affiancato all’attività di solista quella di direttore d’orchestra collaborando con numerose orchestre e istituzioni musicali tra cui la Royal Philharmonic Orchestra, i Berliner Symphoniker, I Pomeriggi Musicali di Milano, Serate Musicali di Milano, Konzerthaus di Berlino e Rudolphinum di Praga. Dal dicembre 2012 è Direttore Musicale dell’Orchestra Rossini di Pesaro. Suona un violino G. B. Guadagnini del 1765.

ORCHESTRA SINFONICA G. ROSSINI
Fondata a Pesaro – città natale di Rossini – è l’orchestra della Provincia di Pesaro e Urbino con doppia sede a Pesaro e a Fano. Specializzata nell’esecuzione del periodo classico, l’OSR, sotto la direzione artistica per l’innovazione del Maestro Roberto Molinelli, ha sviluppato anche un settore dedicato alla commistione tra i generi e alla musica contemporanea. Dal dicembre 2012 la direzione musicale è affidata al Maestro Massimo Quarta. Direttore generale è il Maestro Bruno Maronna, mentre al Maestro Saul Salucci è affidata la presidenza e sovrintendenza della’Orchestra. Oltre al noto Rossini Opera Festival, l’attività della Rossini conta circa 90 esecuzioni l’anno su tutto il territorio nazionale Nel 2005 l’OSR si è esibita in Corea del Sud, nel 2007 e nel 2008 a Malta, sempre nel 2008 ad Ankara in Turchia. Nel 2010 è stata invitata ad Amstetten in Austria per l’esecuzione de Il Trovatore.

Massimo Quarta guiderà l’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro nel tradizionale “Concerto di Natale” a sostegno di OSF – Opera San Francesco per i Poveri Onlus.
In collaborazione con Serate Musicali

Note di sala

Il programma del Concerto, inserito nella stagione 2013/14 di “Serate Musicali”, prevede l’ouverture La Scala di Seta e Il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini e Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi, quest’ultime eseguite dal Massimo Quarta come solista. Musiche universalmente amate che offriranno al pubblico l’opportunità di trascorre una piacevole serata e al tempo stesso sostenere Opera San Francesco nel suo impegno concreto al fianco dei poveri. Da oltre cinquant’anni OSF è impegnata ad accogliere e assistere tutti coloro che si trovano in condizioni di grave difficoltà, offrendo loro non solo una risposta ai bisogni primari, ma anche ascolto e attenzione. Nell’ultimo anno OSF ha distribuito gratuitamente 827.525 pasti (più di 2.600 al giorno), ha offerto 63.960 docce, 12.405 cambi d’abito e ha effettuato oltre 37.000 visite mediche, sia di base che specialistiche, presso il suo poliambulatorio. A queste attività si aggiungono i servizi relativi all’area sociale quali assistenza e housing sociale, sportello lavoro e servizio legale.

Biglietteria

Biglietti da 15 a 60 euro – esclusa prevendita
Per informazioni e prenotazioni: Aragorn 02 465 467 467
da lunedì a venerdì – ore 10/13 e 14/17
biglietteria@aragorn.it www.ticketone.it; www.vivaticket.it