Le date

Sala Piccola
lunedì 12 novembre 2012
Ore: 21:00

opera da camera per attrice, soprano, ensemble, elettronica e video libretto e musiche di Carla Magnan, Carla Rebora, Roberta Vacca Edizioni Musicali Sconfinarte in collaborazione con il Centro di Musica Contemporanea di Milano

Il Cast

attrice Maria Antonietta Centoducati,
soprano Maria Elena Romanazzi
ensemble: Arcadio Barcchi (flauti), Gaetano Nenna (clarinetto), Raffaello Negri (violino), Silvia Manzo (violoncello), Sergio Armaroli (percussioni), Giacomo Baldelli (chitarra e chitarra elettrica) Alessandro Calcagnile (direttore) Alberto Clemenzi (video-maker) Roberta Vacca (elettronica) regia Carla Magnan, Carla Rebora, Roberta Vacca

Note di sala

L’opera ha per filo conduttore parti dell’Elogio della pazzia di Erasmo da Rotterdam, nuovamente tradotte, rielaborate e rimontate ai fini di quest’opera di teatro musicale da camera. L’Elogio della pazzia sviluppa una satira aspra e pungente contro gli usi monastici e feudali, contro il sapere rozzo, l’ignoranza e le superstizioni, che purtroppo ancora perfettamente si adatta alla nostra realtà. In questa riflessione ed in questo gioco di parole è racchiusa la costruzione del nostro lavoro: un puzzle i cui singoli pezzi contribuiscono ora ad una visione unitaria del soggetto (La vita umana non è altro che un gioco della Follia?), ora lanciano singoli messaggi, quasi spot pubblicitari, perfettamente integrati nella nostra quotidianità. Ed ancora una volta la Pazzia, in prima persona e con scanzonata disinvoltura, si occupa d’ogni aspetto della vita sociale, tessendo le lodi della politica e della globalizzazione, della società civile, delle guerre dimenticate, delle violenze ma anche dei creduloni che seguono i maghi della televisione, i reality show,…

E per finire… …se credete che qualche affermazione sia frutto d’eccessiva sfrontatezza e loquacità, considerate che ha parlato la pazzia, e femmina per giunta

Biglietteria

Biglietto 2 euro posto unico