Máv Simphony Orchestra di Budapest - Teatro Dal Verme

Le date

Sala Piccola
domenica 12 giugno 2022
Ore: 21:00

Note

ATTENZIONE: BIGLIETTI ESAURITI

 

Máv Simphony Orchestra di Budapest

direttrice Elena Casella

Giacomo Puccini Crisantemi

Aldo Finzi Valzer n.2

Pëtr Il’ič Čajkovskij Serenata per archi op.48

Il Cast

direttrice Elena Casella

Máv Simphony Orchestra di Budapest

Note di sala

 

Elena Casella, nata a Milano, ha conseguito i diplomi in Pianoforte, in Composizione Sperimentale e in Direzione d’orchestra presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Si è perfezionata in direzione d’orchestra con Ervin Acél, Gustav Kuhn, Myung-Whun Chung, Julius Kalmar presso l’Accademia Chigiana di Siena e presso la Musik Hochschule di Vienna. Ha lavorato come maestro collaboratore, assistente della cattedra di direzione d’orchestra e sostituto presso corsi internazionali, Conservatori ed istituzioni concertistiche europei e presso l’Università della Musica di Vienna. Ha diretto numerose orchestre, fra cui Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra Sinfonica di Stato di Szeged (Ungheria), Orchestra Sinfonica di Stato di Oradea (Romania), Orchestra “A. Toscanini” di Parma, Orchestra Novi Musici di Napoli, Orchestra Sinfonica Marchigiana di Pesaro, Serenade Ensemble di Trieste, Orchestra “Carlo Coccia” di Novara e altre formazioni sinfoniche e cameristiche, sia per prime esecuzioni assolute che in programmi di repertorio sinfonico e operistico. All’attività concertistica affianca un’intensa attività didattica. Sta ultimando la revisione e il completamento di un manuale di direzione d’orchestra scritto dal grande didatta E. Acél, recentemente scomparso, e che verrà pubblicato in Italia e in Austria e tradotto in diverse lingue.

La Máv Simphony Orchestra di Budapest è stata fondata nel 1945 dalle Ferrovie dello Stato Ungherese, una delle più grandi aziende in Ungheria. Composta da novanta musicisti professionisti, la MAV è attualmente tra le migliori formazioni orchestrali ungheresi.
Negli  ultimi  decenni  ha  sviluppato  un  ampio  repertorio  che  spazia  dal barocco ai compositori contemporanei. L’orchestra si esibisce nelle sale da concerto più prestigiose d’Ungheria: la  Liszt  Music  Academy e il Palazzo delle  Arti.  Oltre  ai  concerti  sinfonici  esegue  regolarmente  concerti  di musica da camera.
Nel corso della sua attività, l’orchestra  ha consolidato  numerosi rapporti con  direttori  d’orchestra  e  solisti  di  fama  internazionale.  Negli  ultimi decenni  i  concerti  della  MAV  sono  stati  diretti  da  János  Ferencsik,  Ken- Ichiro  Kobayashi,  Franco  Ferrara,  Uri  Mayer,  Hans  Swarowsky,  Carlo Zecchi, Moshe Atzmon, Kurt Masur, Herbert Blomsted, James Levine, Irwin Hoffman, Gábor Takács-Nagy e Yuri Symonov.
Tra  i  numerosi  solisti  di  fama  internazionale  che  si  sono  esibiti  con l’orchestra:  Luciano  Pavarotti,  Placido  Domingo,  José  Carreras,  Kiri  Te Kanawa, Lucia Aliberti, Lazar Berman, Jeanne-Marie Darré, Endre Gertler, Tsuyoshi  Tsutsumi,  Ruggiero  Ricci,  David  Geringas,  Jevgeni  Bushkov, Ramzi  Yassa,  Dudu  Fischer,  Fujiko  Hemming,  Alexander  Markov,  Tamás Vásáry, Zoltán Kocsis, Dezso Ránki, Miklós Perényi, Jenő Jandó.
L’orchestra  ha  suonato  nelle  principali  sale  concertistiche  europee,  oltre che  a  Hong  Kong,  in  Giappone  e  in  Cina,  riscuotendo  ovunque  unanimi consensi. Numerose le partecipazioni a  diversi prestigiosi festival  europei: Vienna, Salonicco, Roma, Assisi. Nel 1988 si è esibita per Papa Giovanni Paolo II  nella sua residenza estiva di Castelgandolfo. Dal 2010 direttore artistico e musicale dell’orchestra è Gábor Takács-Nagy