Le date

Sala Grande
domenica 30 ottobre 2016
Ore: 11:00

Note

I concerti dell’orchestra più amata dai bambini, I Piccoli Pomeriggi Musicali, tornano a impreziosire il cartellone del Teatro Dal Verme di Milano.

I nostri “piccoli professori” iniziano un’altra nuova, importante stagione: la decima!
Un bel compleanno per I Piccoli Pomeriggi, che spengono le candeline su dieci anni di una maturità artistica unica nel mondo delle orchestra giovanili, perché Ti racconto una fiaba – così come le passate nove stagioni – è una stagione in tutto e per tutto, come quelle che impegnano i loro colleghi adulti, fatta di prove settimanali e concerti regolari.

Sette nuovi appuntamenti, dunque, realizzati grazie alla collaborazione con Milano Teatro – Scuola Paolo Grassi e il sostegno di Fondazione Cariplo, in equilibrio su quel filo che porta dal teatro alla musica e ritorno.

Per una domenica mattina al mese, alle consuete ore 11:00, sarà raccontata una fiaba della grande tradizione, appositamente adattata per orchestra e voce recitante.

A curare il progetto sono riconfermati il regista Manuel Renga, per quello che riguarda la parte di drammaturgia e spettacolo, e, naturalmente, il M° Daniele Parziani, da sempre direttore stabile de I Piccoli Pomeriggi, per la parte musicale.

I nostri giovani musicisti saranno quindi chiamati anche quest’anno a interfacciarsi con degli attori professionisti, interagendo con loro, con il pubblico e con una drammaturgia vera e propria, nuova di volta in volta.

La prima novità di questa stagione riguarda proprio gli attori: al trio formato da Sara Dho, Marcello Mocchi e Mattia Pozzi si unisce Valerio Ameli.

Storia di un vampiro, I musicanti di Brema, La Bella e la Bestia, Raperonzolo, I vestiti nuovi dell’imperatore, Aladino e la lampada magica sono i primi sei titoli che saranno portati sul palco del Teatro Dal Verme di Milano, accompagnati da evocativi brani di musica classica e pop, scelti appositamente per arricchire la linea interpretativa dello spettacolo.

Il settimo e ultimo concerto, quello di domenica 9 aprile, chiuderà poi in bellezza la stagione! Si tratta di Federico e l’allodola, commedia musicale su testo di Simone Dini Gandini e musiche originali di Saverio Rapezzi. Tratto da un racconto dello stesso Dini Gandini – scritto in occasione degli ottanta anni dalla morte del poeta Federico García Lorca, ucciso dai franchisti durante la Guerra Civile Spagnola – lo spettacolo è andato in scena, nel maggio scorso, al Teatro San Girolamo di Lucca nell’ambito del GiglioLab Festival organizzato dal Teatro del Giglio.

In una nuova versione, curata da Manuel Renga e con l’Orchestra diretta dal M° Parziani, Federico e l’allodola vedrà la partecipazione di un gradito ospite legato allo spettacolo fin dal suo debutto: il Coro di Voci Bianche della Cappella di Santa Cecilia di Lucca – diretto da Sara Matteucci – nell’ambito di un progetto che vedrà i nostri “piccoli professori” ricambiare il favore il 17 maggio 2017 presso il Teatro del Giglio a Lucca.

Per Federico e l’allodola si tratta quindi della prima milanese e di un bel regalo che I Piccoli Pomeriggi si fanno – e fanno al loro pubblico – per festeggiare dieci anni di concerti fatti di sogno, gioia e fantasia!

Storia di un vampiro
Racconto popolare – Testo, adattamento e regia di Manuel Renga; Attori: Mattia Pozzi e Valerio Ameli; Orchestra I Piccoli Pomeriggi Musicali diretta da Daniele Parziani

Lo spettacolo sarà accompagnato dall’eseguzione del seguente programma musicale: Fabrizio  Ferrari : Halloween night – The Goblins – The Ghosts – The end of the night; Carter Burwell: The lion fell in love with the lamb; Giuseppe Verdi: Musiche da Un ballo in maschera; Claude Debussy Minstrels; Fryderyk Chopin Marcia Funebre; Edvard Grieg: In the hall of the Mountain King


Il Cast

Adattamento testo e regia Manuel Renga

Attori Mattia Pozzi e Valerio Ameli

Orchestra I Piccoli Pomeriggi Musicali

Direttore Daniele Parziani


Note di sala

Storia di un vampiro
Racconto popolare

Lo spettacolo sarà accompagnato dall’eseguzione del seguente programma musicale:


Fabrizio  Ferrari         

Halloween night
The Goblins
The Ghosts
The end of the night

Carter Burwell        

The lion fell in love with the lamb

Giuseppe Verdi           

Musiche da Un ballo in maschera 

Claude Debussy    

Minstrels

Fryderyk Chopin

Marcia Funebre

Edvard Grieg            

In the hall of the Mountain King



Note di regia a cura di Manuel Renda e Daniele Parziani

Benvenuti! Bentornati!

Siamo felici di inaugurare questa nuova stagione di concerti e spettacoli con una storia speciale! Una storia che viene da un’antica leggenda dell’Europa dell’est, che abbiamo voluto raccontare a tutti perché parla di questioni importanti!

Tutti sanno cosa è un vampiro giusto? Il più famoso si chiamava Dracula e aveva sempre bisogno di… sangue! Non poteva farne a meno.

Ebbene il protagonista della nostra storia è un vampiro, si chiama Vladimiro ed è speciale… si nutre solo di succo di mirtilli, perché è vegetariano! 

E’ un vampiro… diverso.

Immaginate come si sente il povero Vladimiro quando è in compagnia di altri vampiri, quando gioca con loro, quando va a scuola.

Qualcosa, però, sta per cambiare, qualcosa di importante sta per succedere e finalmente il vampiro Vladimiro si sentirà davvero a casa, davvero accettato.

La diversità è spesso vista come problema, spesso difficile da sormontare, causa di divisioni, allontanamenti, sofferenza. La diversità spesso porta al bullismo, a situazioni difficili. Solo quando ci accorgeremo che essa è fonte di ispirazione e di vitalità, solo allora potremo avere accesso a quell’arricchimento interiore che essa porta. Proviamo a guardare le differenze con gli occhi di un bambino piccolo: sfumature che rendono il mondo più colorato.

Le storie di vampiri non possono non portarci a citare le musiche dei film sui vampiri più amati degli ultimi anni: la saga di “Twilight”.

La musica pop, in questo caso proveniente dalla colonna sonora di un film, ci dà la possibilità di imparare uno stile e un approccio musicale diversi da quello classico che, per via della ritmica e dell’armonia utilizzate nella scrittura, portano ad approfondire tecniche differenti nel bagaglio del giovane musicista.

Nello spirito dell’eclettismo proprio ai PPM è importante, però, presentarvi anche musiche del repertorio classico, che ci impongono il rigore e lo studio capillare della partitura: affronteremo brani di autori quali Verdi e Debussy, passando quindi dal repertorio operistico a quello impressionista, per sottolineare come atmosfere e contenuti possano similmente essere espressi attraverso linguaggi musicali diversi, sia all’interno dei codici classici che di quelli non classici.

Non potevano certo mancare i grandi classici di Halloween, in una collection di brani tipicamente “horror”, che ci hanno permesso di approfondire la ricerca del suono grave e “cupo”, adatto a queste atmosfere. Buon ascolto!

Manuel e Daniele

Biglietteria

Biglietti
Adulti €7,00 (+ prevendita)
Bambini €5,00 (+ prevendita)

Abbonamento a 7 concerti
Adulti €40,60 (+ prevendita)
Bambini € 24,50 (+ prevendita)