Ciclo Beethoven

Ciclo Beethoven

a cura di Edgar Vallora BEETHOVEN – SINFONIA n.1 Op.21 La fama universal-popolare di Beethoven è soprattutto legata al corpus, trasformatosi col passare dei secoli in una entità quasi mitologica, delle nove Sinfonie. Fu in effetti attraverso questo monumento, considerato nella coralità di opera ciclica più che nell’individualità delle singole opere, che si impose il

Ciclo Beethoven

Ciclo Beethoven

Il programma di Sala: a cura di Edgar  Vallora BEETHOVEN – CONCERTO (n.4) per pianoforte e orchestra  Op.58 Abbozzato tra il 1802 e il 1803, in parallelo all’infiammata stesura dell’”Eroica” (e per questo intesa da molti critici come la controparte “femminile” di quel ruvido titano), il Concerto Op.58 fu portato avanti nel 1805 e chiuso

Autori vari

Autori vari

Sergey Prokofiev (Sontsovka, governatorato di Ekaterinoslav, Ucraina, 11/23 maggio 1891 – Mosca, 5 marzo 1953) Sinfonia Concertante op.125, per violoncello e orchestra Andante Allegro giusto Andante con moto Antonín Dvořák (Nelahozeves, Kralupy, 8 settembre 1841 – Praga, 1° maggio 1904) Sinfonia n.6 op.60 in re maggiore Allegro non tanto Adagio Scherzo (Furiant) – Presto Finale

Autori vari

Autori vari

GUIDA ALL’ASCOLTO di Paolo Castagnone «Nell’arte non è affatto vero che, come avviene in campo scientifico o nella vita quotidiana, ogni messaggio deve limitarsi a quanto è necessario» [Carlo Alessandro Landini] “Two More Steps Towards Uncertainty” è stato composto nel 2007 da Carlo Alessandro Landini e dedicato all’Orchestra dei Pomeriggi Musicali, quindi specificamente pensato per

Autori vari

Autori vari

Zoltán Kodály (Kecsemét, 16 dicembre 1882 – Budapest, 6 marzo 1967) Nyári Este (Notte d’estate) Andante assai Francis Poulenc (Parigi, 7 gennaio 1899 – ivi, 30 gennaio 1963) Aubade, “Concerto coréographique” per pianoforte e diciotto strumenti     Toccata Récitatif et Rondeau Presto Récitatif Andante Allegro feroce Conclusione Franz Joseph Haydn (Rohrau sul Leitha, 31 marzo

Autori vari

Autori vari

GUIDA ALL’ASCOLTO di Paolo Castagnone «La musica mi commuove quando i mezzi impiegati sono chiari e precisi » [G. Fauré] La Pavane op.50 fu composta nell’estate del 1887, precedendo di pochi mesi la nascita del suo più celebre lavoro di ampie dimensioni, il Requiem, del quale condivide significativamente l’asciutta compostezza. Il manoscritto autografo è dedicato

Ciclo Beethoven

Ciclo Beethoven

a cura di Edgar VALLORA REBORA – Eine kleine Kocku Tutto fuorché banale. A partire dalla ubiquità (nata a Genova, torinese d’adozione, diploma a Roma, a Santa Cecilia; docente a Gallarate).  Continuando per i molti concorsi frequentati, che  quasi sempre la hanno vista vincente (concorso “Carella” in Val Tidone; concorso  “Borsacchi”; ma soprattutto il Concorso

Autori vari

Autori vari

Wolfgang Amadeus Mozart Le nozze di Figaro, ouverture in re maggiore K.492 Presto Wolfgang Amadeus Mozart Sinfonia concertante in mi bemolle maggiore K.364, per violino, viola e orchestra Allegro maestoso Andante Presto Feliz Mendelssohn-Bartholdy Sinfonia n.4 in la maggiore op.90 “Italiana” Allegro vivace Andante con moto Con moto moderato Saltarello, Presto Note di sala a

Ciclo Beethoven

Ciclo Beethoven

Programma di sala: a cura di Edgar  Vallora HAYDN  –  SINFONIA  n.44 Come è noto, l’immenso corpus delle Sinfonie haydniane generalmente viene – proprio perché immenso – suddiviso in blocchi (o periodi): che, a parte la scannerizzazione cronologica, rispecchiano differenti moods e stili compositivi (con le “scorrettezze” proprie delle categorie, essi vengono così indicati: periodo

Autori vari

Autori vari

GUIDA ALL’ASCOLTO di Paolo Castagnone Edward Elgar Nell’ultimo ventennio dell’Ottocento la musica britannica, svegliandosi da uno stato di apparente letargia, entra in una fase di rapida e progressiva rinascita, la cui data iniziale, il 1880, si è soliti far coincidere con quella dell’esecuzione delle scene corali scritte da Hubert Parry per il «Prometeo incatenato» di